Manuale d’informatica per dipendenti pubblici
16,00 €
     
SINTESI
Da tempo l'informatica ricopre un ruolo primario nella nostra vita quotidiana. Basti pensare che i programmi ministeriali prevedono l'insegnamento dell'informatica di base, già dai primi cicli scolastici o che dal 2000 i bandi di concorso pubblici impongono l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature informatiche più diffuse. Tuttavia spesso si trova chi, anche nel corso degli studi universitari, ha più di una difficoltà con gli strumenti informatici. Tale difficoltà diventa ancora più accentuata se, oltre a richiedere una sommaria conoscenza delle nuove tecnologie, si cerca anche di capire se chi le usa abbia anche una minima cognizione di come queste funzionino e delle problematiche connesse al loro uso. Il merito maggiore del Manuale d'informatica per dipendenti pubblici è proprio quello di svelare alcuni degli arcani che si celano dietro agli strumenti che usiamo quotidianamente facendolo per lo più in maniera chiara ma senza banalizzare temi tutt'altro che scontati.Pietro Mercatali, laureato in Giurisprudenza, è ricercatore dell'Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione Giuridica. è docente di Informatica applicata alla Pubblica Amministrazione.Francesco Romano, laureato in Giurisprudenza, è assegnista di ricerca presso l'Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione Giuridica.Laura Andrei, avvocato, lavora presso l'Ufficio legale del Comune di Bagno a Ripoli.
pagine: 296
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1491-2
data pubblicazione: Febbraio 2008
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto