Sommesse voci della mia terra
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
I racconti di Mariangela Biffarella sono ambientati nella Sicilia più umile del Novecento. In essi rivivono antiche atmosfere che il fragore del mondo delle immagini rischia di cancellare per sempre. Da Teresa che lucida il suo letto d’ottone — emblema di riscatto sociale — per non naufragare nella solitudine, a Ciana a lolla, chiusa nel suo mondo di naccheri, all’anziana gna Maria che pensa esista un’anima nella luna che mai si sarebbe fatta acchiappare dall’uomo. Personaggi come il giovane Rigge, che cerca la sua fuga nella folle corsa sulla moto — metafora di un vivere ai margini, bruciando le tappe dell’esistenza — o come don Ciccio che spende la vita per il suo Caffè ma poi rinuncia a tutto per amore del figlio. Personaggi realistici che si muovono tra vicoli e mare, e vivono di lavoro, povertà, pregiudizi, solitudine, antichi valori. Non mancano racconti dagli scenari fiabeschi come Il sogno di Cicciocola.Mariangela Biffarella nasce a Mistretta, insegna e scrive da parecchi anni. Premiata in vari concorsi letterari, è autrice ispirata a temi popolari e contadini e della piccola borghesia cittadina. Fa un uso appropriato del dialetto che intercala ad un linguaggio asciutto ed essenziale, non scevro da analisi introspettive che danno dei personaggi e degli ambienti un quadro complessivo completo, sì da far rivivere l’azione come in un film neorealista.
pagine: 124
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1447-9
data pubblicazione: Novembre 2007
editore: Aracne
collana: Fuoricollana
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto