La ferrovia nelle aree metropolitane italiane
45,00 €
     
SINTESI
Il tema del trasporto ferroviario all’interno delle aree metropolitane, ripetutamente affrontato negli ultimi decenni, non è stato mai accantonato dalle amministrazioni locali e dai tecnici dei trasporti. Ma oggi si presenta con una rinnovata attualità a causa del manifestarsi di due fenomeni: l’evoluzione dell’“Alta velocità” italiana verso un sistema ad “Alta capacità” e le trasformazioni delle aree metropolitane nella direzione di una densificazione “polarizzata” dei loro territori. L’Alta velocità/Alta capacità appare essere chiamata ad assolvere anche un ruolo di rete nazionale di connessione tra le reti metropolitane mentre queste ultime, in virtù della concentrazione della domanda prodotta dall’addensamento delle attività, vedono crescere la loro competitività nei confronti degli altri sistemi di trasporto. Il volume — che contiene gli atti del XIV Convegno nazionale della SIDT — si propone di dare il contributo della docenza italiana di Ingegneria dei trasporti al dibattito nazionale su queste tematiche. Nella prima parte sono riportate le relazioni di base che trattano alcuni aspetti del dualismo servizi nazionali/servizi locali, dei fenomeni territoriali di immediato interesse per i trasporti e dei problemi tecnico–economici connessi con un efficiente servizio a scala delle aree metropolitane. Nella seconda parte sono invece riportati i contributi elaborati dai docenti delle sedi SIDT operanti nelle 14 aree metropolitane ufficialmente riconosciute in Italia.
pagine: 448
formato: 21 x 20
ISBN: 978-88-548-1395-3
data pubblicazione: Ottobre 2007
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto