Fra internazionalismo e nazionalismo
7,00 €
4,2 €
     
SINTESI
Ricostruendo una parte significativa dei dibattiti che segnarono la vicenda della Seconda Internazionale tra l’inizio del Novecento e lo scoppio della Grande Guerra, l’autore ripercorre una porzione perlopiù inesplorata dell’itinerario biografico e intellettuale del Robert Michels “militante socialista” e al contempo suggerisce alcune ipotesi interpretative circa la sua successiva e controversa adesione al fascismo italiano.Federico Trocini ha conseguito nel 2006 il titolo di Dottore di Ricerca in Studi politici Europei ed Euro–americani presso Università degli Studi di Torino ed è attualmente ricercatore presso l’Istituto storico italo–germanico di Trento (Fondazione Bruno Kessler). I suoi interessi scientifici sono prevalentemente rivolti allo studio del pensiero politico in Germania tra Otto e Novecento.
pagine: 92
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1378-6
data pubblicazione: Ottobre 2007
editore: Aracne
collana: Quaderni della Fondazione Luigi Salvatorelli - Marsciano | 7
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto