Percorsi per un metodo progettuale tra forma e struttura
16,00 €
     
SINTESI
Questo testo indica possibili percorsi e metodologie progettuali che uniscano le sensibilità, storicamente opposte, di ingegneria e architettura. A partire dall’analisi del classico e consolidato rapporto tra forma e struttura negli edifici, si passa all’osservazione di questo legame nelle epoche storiche e nell’operato di progettisti moderni e contemporanei, per giungere all’identificazione dell’ottimizzazione strutturale come metodo di unione tra forma e struttura in ambito progettuale. Attraverso lo studio delle varie “fonti” che rendono possibile un’ottimizzazione — linee isostatiche, modelli fisici, calcoli manuali, programmi di calcolo — si è riconosciuta l’ottimizzazione stessa in oggetti che fanno parte del costruito. Da questi si ottiene un metodo utilizzabile nella progettazione effettiva di nuovi edifici e infrastrutture; in tale modo sensibilità estetica e statica saranno sempre più vicine tra loro.
pagine: 140
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1341-0
data pubblicazione: Ottobre 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto