La tutela giuridica del sentimento dell’uomo per gli animali
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Al fine di fronteggiare il dilagante fenomeno relativo a maltrattamenti, uccisioni ed abbandono di animali, nonché ad episodi di combattimenti clandestini tra gli stessi, nel luglio del 2004 è stata varata la legge n. 189. Il rapido mutamento introdotto dalle nuove disposizioni legislative, se, da un lato, ha contribuito a rendere immediatamente disponibili validi strumenti di tutela degli animali, dall’altro, non ha consentito all’ordinamento italiano di portare a compimento una riflessione sul valore intrinseco da riconoscere agli animali nell’ordinamento stesso ed ha, peraltro, lasciato dei dubbi interpretativi che meritano di essere colmati. Tali considerazioni rappresentano l’oggetto di tale sforzo editoriale, che ci si augura possa offrire spunti di riflessione a quanti vorranno esaminare gli argomenti trattati.Annamaria Passantino è professore associato del SSD VET/08, coordinatore del dottorato di ricerca in “Normative dei Paesi della UE relative al benessere e protezione animale” presso l’Università degli Studi di Messina, nonché docente di Medicina legale veterinaria, Legislazione veterinaria, Protezione animale e Deontologia. Svolge anche attività clinico–assistenziale presso l’ambulatorio di Clinica Medica della Facoltà di Medicina Veterinaria. L’attività scientifica è documentata da oltre 150 lavori pubblicati su riviste scientifiche nazionali ed estere e presentati a congressi internazionali e nazionali.
pagine: 108
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1254-3
data pubblicazione: Agosto 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto