Errori diagnostici e gestione del rischio in Anatomia Patologica
5,00 €
3,00 €
     
SINTESI
Il dilagare della responsabilità medica in sede giudiziaria negli ultimi anni, ha spinto l'autore ad occuparsi più da vicino del problema dell'errore diagnostico in Anatomia Patologica e delle eventuali implicazioni terapeutiche e prognostiche. In particolare, nel presente manoscritto si vuole focalizzare l'attenzione sulla necessità di introdurre obbligatoriamente in tutti i servizi di Anatomia Patologica il controllo di qualità, che ha come unica finalità il raggiungimento degli obiettivi di qualità del servizio stesso, il miglioramento delle metodiche di lavoro e la formazione del personale secondo gli standard via via definiti, mediante l’adozione di strumenti idonei per la rilevazione e l'analisi dei rischi, per il loro trattamento e per la creazione di soluzioni organizzative ad essi orientate.Cardillo Maria Rosaria, ricercatore confermato dell'Università “La Sapienza” di Roma, sin dal 1976 svolge attività di diagnostica didattica e ricerca presso codesta università. Strutturata dal 1990 come dirigente medico presso il Servizio di Anatomia Patologica Urologica, afferente al Dipartimento di Medicina Sperimentale, da oltre quidici anni nell'ambito del suddetto servizio coopera in numerosi progetti nel campo dell'uropatologia. L'interesse di ricerca è orientato verso lo studio del comportamento biologico delle neoplasie della prostata, vescica, testicolo, rene, mediante le più avanzate tecniche di biologia molecolare (RT–PCR, tissue microarray e analisi di immagine computerizzata). I risultati di questi studi sono stati presentati a Congressi Nazionali ed Internazionali e pubblicati su riviste internazionali.
pagine: 44
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-1249-9
data pubblicazione: Agosto 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto