Le conseguenze della guerra in Iraq
Riflessioni di giuristi
6,00 €
3,6 €
     
SINTESI
Il secondo numero della Rivista affronta un tema di attualità attraverso una serie di riflessioni di alcuni giuristi, durante il Seminario - Tavola rotonda che si è tenuto presso l’Università La Sapienza nell’aprile del 2006. Si tratta di una serie di spunti intorno al saggio di apertura, che viene proposto in inglese, così come è stato pensato e scritto dal suo Autore (Ib Martin Jarvad) e che riflette sulle conseguenze della guerra in Iraq sotto il profilo internazionale e costituzionale (“Consequences of the Iraq war for International and Constitutional Law”), facendo riferimento alle premesse storiche ed anche alle radici affondate nel pensiero politico e filosofico alla base delle scelte militari americane. Seguono gli interventi di alcuni dei giuristi presenti al dibattito, che sono stati efficacemente intitolati con brevi locuzioni che sottintendono l’implicito riferimento alla natura di “spunti di riflessione” che ha caratterizzato la dinamica dell’incontro. Si è parlato di crisi del diritto (Carlo Amirante), di legittimazione (Cesare Pinelli), di difesa preventiva (Sergio Stammati), del ruolo dell’Europa (Gianluca Bascherini) e del metodo di confronto e scontro (Augusto Cerri). L’attualità, purtroppo, della vicenda e la gravità che solo fino ad un certo punto può essere prevista da coloro che ne seguono lo svolgersi, rende utile ed essenziale aprire lo spazio a considerazioni di natura giuridica, che utilizzando gli strumenti interpretativi del giurista, offrano una prospettiva critica sui fatti in corso.
pagine: 76
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1176-8
data pubblicazione: Settembre 2007
editore: Aracne
collana: Nova Juris Interpretatio in hodierna gentium communione | 2
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto