Il romanzo beur fra emigrazione e mito del ritorno
18,00 €
10,8 €
     
SINTESI
Il romanzo beur — attraverso generazioni diverse — costituisce la più sincera testimonianza della presenza in Francia di emigrati provenienti dalla fascia del Maghreb. Questi scrittori raccontano il disagio materiale ed esistenziale in cui versa questa cospicua parte di popolazione — ritenuta da sempre di seconda categoria — che abita la banlieu delle grandi città francesi. Per i magrebini di Francia l’ingresso nella modernità e quindi nella storia produce dolore ma anche la nostalgia di un altrove lontano, mitico, un impossibile ritorno ad integrum.Diversi anche fra simili, i beurs guardano ad un passato in cui non possono più riconoscersi e vivono in un presente di cui avvertono tutte le difficoltà e le differenze. L’esasperata pratica della religione mussulmana, spesso arbitraria e affidata a imam improvvisati rappresenta — per l’ultima generazione dei figli degli emigrati magrebini — la soluzione più efficace per superare un’irrisolta crisi identitaria. Lucia Picconi è professoressa di ruolo di Lettere a Firenze, dove vive e insegna. Ha partecipato presso la cattedra di Filosofia politica dell’Università di Camerino ad alcuni seminari. Ha collaborato con riviste e quotidiani in quanto specialista di letteratura francese moderna e contemporanea.
pagine: 292
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-1004-4
data pubblicazione: Marzo 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto