Il Nome al potere
13,00 €
     
SINTESI
«Cosa c’è in un nome? È quel che ci chiediamo da fanciulli quando scriviamo il nome che ci hanno detto essere il nostro» (James Joyce). In questo saggio la domanda joyciana viene ripetuta a proposito del nome del sovrano. Ponendo a confronto l’immaginario dei nomi nell’opera di Proust e il diniego dell’immaginario come “carne” nei riti sacrificali di una popolazione della Melanesia, l’autore, demistificando vari luoghi comuni, intende suggerire possibili direzioni di ricerca sui diagrammi del potere (arcaico, biopolitico e legale-razionale) e sulle linee di fuga ancora percorribili in un quadro di crescente desertificazione onomastica.
pagine: 212
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0990-1
data pubblicazione: Febbraio 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto