Quaderni Sirpidi
7,00 €
4,2 €
     
SINTESI
Il dibattito sulle differenze tra psicoanalisi e psicoterapia è, oggi più che mai, piuttosto vivace: già dal 1946, autori come Alexander e French sostennero la necessità di abbandonare una rigida distinzione tra questi due modelli poiché entrambi poggiano sui principi psicodinamici universalmente validi. Psicoanalisi e psicoterapia psicoanalitica, infatti, sono concordi nello spiegare il comportamento umano in base a tre principi di fondo, riconducibili alla motivazione, al conflitto e alle difese; si diversificano, però, per l’importanza attribuita a questi tre aspetti e quindi alla tecnica utilizzata. Tuttavia, poiché questo non sembrerebbe motivo sufficiente a spiegare come mai, a quasi sessant'anni di distanza, il problema sia ancora così attuale, forse i problemi di fondo sono più complessi e non riconducibili esclusivamente a ragioni di tipo metodologico e tecnico. Sulla base di questa riflessione, i lavori compresi in questo primo numero dei Quaderni SIRPIDI cercano di chiarire alcuni termini fondamentali sui punti di divergenza e di convergenza che emergono da un tale confronto, e propongono un valido approfondimento di alcune fondamentali tematiche teorico-cliniche che nel panorama attuale sembrano aver assunto un rilievo esclusivo.
pagine: 116
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-0986-4
data pubblicazione: Febbraio 2007
editore: Aracne
collana: Quaderni Sirpidi | 1
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto