L’uso dell’inglese nella pubblicità italiana
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Specchio fedele dei mutamenti linguistici in atto, la pubblicità italiana è sempre più condizionata dall’inglese, vera e propria lingua franca dell’età contemporanea. Ma esiste una strategia dell’advertising alla base della commistione di inglese e italiano negli annunci pubblicitari? E se sì, quali effetti produce sul testo? È a partire da questi interrogativi che si tenta di dare conto di come sia cambiata la pubblicità in Italia, verificando sul piano dell’analisi linguistica prima, e su quello delle ideologie sottostanti i testi, poi, come l’utente della pubblicità italiana partecipi — più o meno consapevolmente — a un mondo “possibile” in cui i modelli vincenti fanno riferimento a uno scenario ideologico di impronta anglo-americana.Alessandra Serra insegna Lingua e traduzione inglese presso l’Università della Basilicata. Ha lavorato sulla letteratura vittoriana, irlandese e sulla traduttologia. Attualmente si occupa di variazione diatopica e diastratica della lingua inglese.
pagine: 128
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-0935-2
data pubblicazione: Gennaio 2007
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto