Donna, etica e salute
12,00 €
7,2 €
     
SINTESI
Il rapporto della donna con la medicina sembra attraversare un periodo di crisi di cui non è possibile valutare l’evoluzione. La donna per il medico non è più soltanto la paziente da curare, è sempre più l’utente da conservare, da gestire, da plasmare, da usare perfino; soprattutto nuovo è il modo di affrontare le sue naturali espressioni biologiche, che vengono medicalizzate e trattate come malattie. E questo non è soltanto improprio; è anche dannoso, per la donna e la società. Questo è un libro che fa riflettere. Esso affronta le maggiori problematiche mediche femminili, le approfondisce, disseziona e ricompatta; impone la necessità di una nuova etica medica e ne analizza gli indispensabili strumenti etici. Gli aspetti più attuali e controversi dell’odierna ginecologia vengono sottoposti a un’analisi critica scientifica, sociale e culturale. Se ne ricava un quadro crudo e desolante, e l’urgenza di una medicina più “umana”.

Prefazione di Francesco Bellino.

Luigi Mario Chiechi, ginecologo, insegna alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bari. Autore di numerosi articoli scientifici, ha recentemente dato alle stampe tre saggi: La Salute femminile nella società postindustriale; La menopausa nella società postindustriale; Una funzione negata. Dominanti sociali, culturali e biomediche dell’allattamento al seno.
pagine: 208
formato:
ISBN: 978-88-548-0778-5
data pubblicazione: Ottobre 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto