Radici sociali
Scritture sul dono, la violenza e la trascendenza
16,00 €
9,6 €
     
SINTESI
Dono, violenza e trascendenza richiamano una molteplicità di forme, di esperienze e anche di strategie di mascheramento, che a volte non sono immediatamente riconoscibili. È importante, forse decisivo, tematizzare come il dono possa mutarsi in un giogo, una relazione di dipendenza, anziché in un atto d'amore; oppure, come la violenza possa deporre la sua fenomenicità più brutale, quella che la rende facilmente rappresentabile e riconoscibile — la guerra o la violenza collettiva del capro espiatorio — e travestirsi con i panni di un innocuo realismo relativistico che, recidendo il pensiero dalla sua costitutiva relazione al vero, lo consegna alla dura e immutabile logica della potenza e prepotenza della fatticità. Anche la trascendenza apre un spazio di incredibile complessità, dove i processi di differenziazione con l'immanenza sembrano, oggi come oggi, incapaci di dirsi e di proporsi. Sono percorsi difficili e ardui, che implicano la capacità di mettersi in ascolto l'uno dell'altro, non solo tra uomo e uomo ma anche tra disciplina e disciplina. Donazione, violenza e trascendenza sono sempre all'interno di un "noi" e sono rese possibili, nel bene e nel male, da un "noi" cooriginario all'"io". In questo preciso senso, il titolo del volume ne rivendica la matrice sociale, pur non volendo esaurire il loro orizzonte di senso in tale matrice. Sicuramente, queste tre concettualità e realtà sono modi di inverare il legame sociale, "modi" storicamente e sociologicamente determinati, e proprio per questo "porte regali" per comprendere l'uomo, la sua libertà e la costruzione della sua società.Emmanuele Morandi è docente di Sociologia dei processi culturali presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Verona. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo le più recenti: L'attuarsi della società. Saggi teorici sull'azione sociale e il realismo sociologico (Milano 2002); "Fidarsi è bene... non fidarsi è peggio": la fiducia in un contesto veronese (a cura di P. Di Nicola), Dalla società civile al capitale sociale (Milano 2006), e, in corso di stampa: Salute e salvezza. La malattia come visibilizzazione sociale del male: esperienze di immanenza e di trascendenza; "Democrazie in crisi": il paradigma relazionale e il futuro della democrazia (a cura di P. Donati), Il paradigma relazionale e le scienze sociali.
pagine: 248
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0671-9
data pubblicazione: Giugno 2006
editore: Aracne
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto