La vita quotidiana degli antichi popoli americani
17,00 €
     
SINTESI
Per capire meglio il mondo in cui viviamo bisogna risalire alle sue lontane radici, studiando le civiltà e culture dell’antichità. In molte di esse, ormai sotto il secolare predominio europeo, parecchi tratti che furono peculiari si sono sbiaditi o, spesso, cancellati del tutto. Nel caso delle culture e civiltà dell’intero continente americano, ciò è tanto evidente da aver fatto nascere il luogo comune di considerare le molteplici popolazioni amerindie come una massa omogenea, mentre in realtà se ne contavano a migliaia, distinguendosi fra loro da notevoli diversità in senso linguistico, culturale, storico, economico, politico, religioso. Tentare un loro “restauro” richiede grande impegno e l’uso dei più progrediti strumenti di indagine.Ugo Stornaiolo, nato a Napoli, si trasferì bambino in Ecuador, dove completò i suoi studi laureandosi in Ingegneria elettrotecnica. In tale campo ha lavorato negli Stati Uniti e in Italia, per passare all’insegnamento e poi alle attività di cooperazione internazionale in Thailandia. Ultimamente ha insegnato presso l’Università di Napoli “L’Orientale”. Negli anni ha collaborato a vari giornali e riviste: “Guardian” di New York, “Uomini e Libri” di Milano, “Latinoamerica” di Roma, “A” di Milano, “L’Incontro” di Torino, “Viaggi (di Repubblica)” di Roma, “Omero” di Napoli, “Macchina del Tempo” di Milano, “Libero Pensiero” di Torino. Ha pubblicato i seguenti libri: La civiltà incaica (1975); Homo demens: antropologia dello sterminio (1984); I Maya (1984, curatela); Anatomía de un país latinoamericano: el Ecuador (1989); Y el séptimo descansó (1989); Cronache dal 21° secolo (1990); L’altro volto della conquista (1992); Darwin–Marx–Freud–Einstein: l’avventura del pensiero occidentale (1992); Luz de América (1995); Storia laica del Cristianesimo (1995); Uomo contro donna: le radici dell’oppressione (1996); La muta voce del cielo (1998); Unità e diversità del Cristianesimo: miti e realtà di una religione (1998); Della stirpe di Mical: tra potere, magia e religione (1999); Ecuador: Anatomía de un país en transición (1999); Immagina, Yolanda! Il mondo ingiusto, malvagio e stupido che ho sognato (2005); Popol Vuh (2006, curatela); Ollantay. Dramma precolombiano (2006, curatela).
pagine: 284
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0651-1
data pubblicazione: Giugno 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto