La guerra giusta
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Il tema della guerra giusta, che ha avuto un passato più che millenario nella cultura occidentale, è riapparso quasi all’improvviso nella discussione tra filosofi, giuristi, politologi, storici e teologi, sotto la pressione che le guerre degli ultimi quindici anni (prima e seconda guerra del Golfo, Kossovo, Afghanistan, Somalia, Nigeria, ecc.) hanno avuto sulla scena politica internazionale. Questo libro si propone di riandare alle origini stesse di quella che è diventata un’ideologia dominante dell’Occidente cristiano, ossia l’idea di guerra giusta quale la concepì sant’Agostino. Ma la dottrina della guerra giusta ha trovato la sua fine proprio là dove era nata, ossia nella Chiesa, con Giovanni XXIII e il Concilio Vaticano II. Alla luce di questa svolta radicale nella dottrina, l’autore esamina le più rilevanti posizioni presenti nella discussione pubblica contemporanea, prospettando un panorama della comunità internazionale che affronti il problema della guerra dopo la fine di un’ideologia quale quella della guerra giusta.Ubaldo Staico insegna nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena. Filosofo del diritto e medievalista, ha compiuto studi in Francia, Germania, Belgio, ed è membro della Società italiana per lo studio del Pensiero medievale. Ha pubblicato numerosi studi in libri e riviste specializzate. Da segnalare il suo ultimo libro Pierre Teilhard de Chardin, dalla scienza alla politica (Oasi ed., 2001).
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0513-2
data pubblicazione: Aprile 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto