Un cielo scuro di stelle | Terra d’oblio
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
Jabbar Yassin Hussin nasce a Baghdad nel 1954. Oppositore di Saddam Hussein, a lungo dissidente, perseguitato e più volte imprigionato, è esule in Francia dal 1976. Pubblica articoli, racconti e poesie su giornali e periodici arabi e francesi. È uno dei fondatori di «Aswat», rivista araba edita a Parigi. Nel 1991 esce Aux rives de la folie e nel 1993 Terre d’oubli e Un ciel assombri d’étoiles, scritto di getto in arabo in una notte di due anni prima. Molti dei suoi scritti sono stati tradotti in tedesco, svedese, catalano e italiano. Nel 2003 l’editore Valtrend di Napoli gli pubblica il volume di racconti e novelle Il lettore di Baghdad.Lucy Ladikoff, palestinese di Gaza, vive e lavora a Genova, dove è docente di Lingua araba presso la locale Università. Oltre all’attività didattica, si dedica assiduamente alla traduzione di poesie in lingua araba. Di recente pubblicazione: Ahlan! Grammatica araba didattico–comunicativa (Carocci, Roma, 2001); Perché hai lasciato il cavallo alla sua solitudine? Poesie di Mahmud Darwish (San Marco dei Giustiniani, Genova, 2001); Poesie di Samih al–Qasim, in «L’ospite ingrato. Società/Conoscenza/Educazione», 1, 2005; L’Andalusia dei poeti, una scelta di liriche proposta dal poeta marocchino Muhammad Bennis (in corso di stampa).
pagine: 84
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-548-0496-8
data pubblicazione: Maggio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto