Consenso-dissenso nella Chiesa
20,00 €
     
SINTESI
Il problema affrontato nel presente saggio riguarda particolarmente il rapporto fra le strutture istituzionali-ministeriali e il consenso di fede in una Chiesa che, accettando il pluralismo delle autorità dottrinali, resta comunque unita nella fede. Il tema è stato già oggetto di discussione fra cattolici e protestanti circa il rapporto tra “essenza del diritto canonico” ed “essenza della Chiesa”. Se da una parte il Concilio ecumenico Vaticano II ha cercato di riequilibrare le varie istanze dell’autorità dottrinale, a tale tentativo non è corrisposto un vero cambiamento della struttura e, soprattutto, dell’esercizio dell’autorità. Il problema quindi diventa inevitabilmente quello del rapporto tra “quel” pluralismo, che è auspicabile sia presente nella Chiesa di oggi, e l’irrinunciabile consenso di fede (pluralità e unità nella fede).Paolo Picozza è professore ordinario di Diritto ecclesiatico all’Università degli Studi di Macerata dove insegna anche Storia e sistemi dei rapporti fra Stato e Chiesa. Studioso attento a temi canonistici legati alla problematica conciliare, privilegia il momento teologico che necessariamente sta alla base dell’inquadramento storico-giuridico delle problematiche affrontate. È autore di numerosi saggi e monografie, tra cui: Educazione religiosa della prole nel matrimonio-sacramento (1981); Chierici e laici nel nuovo Codice di Diritto Canonico (1985); Considerazioni sulla pace nel pensiero cattolico. Dal concetto di guerra giusta alle prospettive di superamento (1987); L’Ente ecclesiastico civilmente riconosciuto (1992); Gli Enti ecclesiastici: dinamiche concordatarie tra innovazioni normative e disarmonie del sistema (2004).
pagine: 216
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-0484-5
data pubblicazione: Marzo 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto