Alle radici del senso comune
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
L’originalità di un pensatore come George Santayana è da rintracciarsi non solo nell’eleganza di un inglese dal “sapore mediterraneo”, ma soprattutto nella sua estraneità ai problemi e ai dibattiti principali sviluppatisi in seno alle più significative riflessioni europee e nord–americane a cavallo tra Ottocento e Novecento. Questa estraneità, tuttavia, non preclude la possibilità di inscrivere in modo singolare la sua opera all’interno di questo complesso quadro del pensiero occidentale. Ciò è testimoniato da The Life of Reason, una delle principali opere di Santayana, la quale si caratterizza per un elevato grado di generalità e onnipervasività cognitive. Taluni nuclei tematici che si evincono dalle sue riflessioni — ovvero “esperienza vivente”, “interazione fra organismo e ambiente”, “ragione come forma di vita” — suggeriscono nuovi percorsi investigativi atti a reimpostare originalmente i tradizionali problemi che attengono alla fondazione del sapere, sino a sviluppare una metodologia come riflessione sulle possibili strade che conducono a una conoscenza dinamica e problematica al suo interno.Luca Petricone ha svolto il dottorato di ricerca in Metodologia delle scienze sociali nell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ha pubblicato saggi sul naturalismo critico nord–americano. Attualmente prosegue la sua attività di ricerca in qualità di collaboratore presso la cattedra di Estetica dell’Università degli Studi Roma Tre. Collabora con le riviste «Sociologia e ricerca sociale», «Itinerari» e «Elite & Storia».
pagine: 168
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0449-4
data pubblicazione: Marzo 2006
editore: Aracne
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto