L’Europa fra memoria e cambiamento
30,00 €
18,00 €
     
SINTESI
La memoria dell’Europa ci porta lontano nel tempo per cui l’origine del processo di integrazione va ricercato nella storia secolare dell’idea di Europa. Il percorso compiuto non è mai stato facile né lineare, spesso anzi molto complesso, ma sempre ritenuto irreversibile: il risultato di una storia comune e di radici comuni, condivise da tutti. Il convegno “L’Europa fra memoria e cambiamento. Verso la costruzione di una società europea” (“Europe between Memory and Change. Towards the Construction of a European Society”), che si è tenuto nei giorni 8–9 novembre 2004, a Roma, presso la Facoltà di Statistica dell’Università “La Sapienza” e il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL), pochi giorni prima della firma del Trattato costituzionale, ha voluto rappresentare un momento di riflessione, ponendosi come obiettivo quello di verificare, anche alla luce della Carta costituzionale di cui l’Europa si stava dotando, se il collante tra “memoria” e “cambiamento” avesse prodotto un nuovo modo di concepire l’identità del Vecchio Continente quale culla e laboratorio di evoluzione politica e sociale, nonché di una pluralità di atteggiamenti culturali. Un utile, proficuo approccio di tipo multiculturale che si desidera pubblicare in questo volume nella stessa lingua in cui sono stati presentati i contributi.Contributi di Simona Andrini, Enrica Aureli, Marco Bernardini, Gianfranco Bettin Lattes, Mario Caciagli, Vittorio Cotesta, Pierpaolo Donati, Marisa Ferrari Occhionero, Livia García Faroldi, Salvador Giner, Robert Hettlage, Elke Koch–Weser Ammassari, Renata Matkeviciene, Rosanna Memoli, Mariella Nocenzi, Massimo Pendenza, Piotr Pykel, Ettore Recchi, Domenico Secondulfo.Marisa Ferrari Occhionero è professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, nonché direttore dell’«International Review of Sociology». Si è occupata di sociologia di genere, di giovani e di valori. Fra le sue ultime pubblicazioni I giovani e la nuova cultura socio–politica in Europa e Disagio sociale e malessere generazionale.Mariella Nocenzi è assegnista di ricerca in Sociologia presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Collabora all’«International Review of Sociology» e alla rivista internazionale «The Doubt» («Il Dubbio») in qualità di redattore capo di entrambe. Autrice di saggi editi in Italia e all’estero, ha pubblicato Vivere l’incertezza. Sociologia, rischio e cultura del rischio ambientale nelle insicurezze da inquinamento elettromagnetico.
pagine: 420
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0415-9
data pubblicazione: Marzo 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto