La forma e l’essenza
6,00 €
3,6 €
     
SINTESI
Partendo dalla propria esperienza didattica nel campo della formazione alla psicoterapia psicoanalitica, in questo scorrevole ma denso volume l’Autore propone una serie di stimolanti riflessioni sull’osservazione e la conoscenza clinica. In particolare, si sofferma sul «paradosso metodologico implicito nell’osservazione diretta: se l’osservazione utilizzata per studiare le interazioni “spontanee” (per esempio gli scambi non verbali fra il bambino piccolo e la madre) si propone di rendere il più possibile neutrale l’occhio dell’osservatore, di ridurre al minimo l’inferenza necessaria all’interpretazione, l’osservazione clinica ci costringe a riflettere sull’azione che l’osservazione comporta nella continua interazione fra osservato e osservatore» (dalla prefazione di Alessandra De Coro), perché è proprio in questa continua altalena tra coinvolgimento e oggettivazione, tra partecipazione e distacco il fondamento e la specificità della conoscenza in psicologia clinica e psicoterapia. Angelo R. Pennella, psicologo e psicoterapeuta, è professore a contratto presso la Facoltà di Psicologia 1 dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ed è docente di Teoria e tecnica del colloquio clinico presso la Scuola Internazionale di Ricerca e Formazione in Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicoanalitica (Sirpidi) di Roma.
pagine: 84
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-0316-9
data pubblicazione: Dicembre 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto