Merda d’artista
8,00 €
4,8 €
     
SINTESI
La Merda d’artista è sicuramente l’opera italiana più chiacchierata del dopoguerra. A fronte del successo di scandalo, tuttavia, gli interventi che ne hanno esaminato effettivamente la straordinaria portata storico-concettuale sono fino a questo momento piuttosto pochi. Questo saggio conduce un’analisi articolata dell’opera, sia in relazione al percorso interno di Piero Manzoni, sia in relazione ai precedenti più importanti (su tutti Marcel Duchamp) e agli artisti coevi (in particolare Jasper Johns, Yves Klein, Arman). Procedendo in una sorta di zoom in, la lettura parte dai primi quadri di Manzoni per terminare “dentro” le scatolette, con l’apertura di un esemplare compiuta da Bernard Bazile, nel 1989.
pagine: 104
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0310-7
data pubblicazione: Dicembre 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto