Le politiche pubbliche nell’ambito delle telecomunicazioni
13,00 €
7,8 €
     
SINTESI
Quale sia il significato attuale dell’espressione “servizio pubblico radiotelevisivo” non è certo facile da identificare. Ci si scontra con enormi difficoltà di definizione, con la diversità delle storie mediali dei singoli Paesi e, soprattutto, con il carattere intrinsecamente polisemico dell’aggettivo “pubblico”. Nel testo vengono affrontate le tematiche del S.P.R.; l’analisi riguarda principalmente l’ambito italiano ma si estende anche al contesto europeo e alle realtà extracomunitarie più interessanti. A una prima parte del lavoro, a carattere prevalentemente teorico e storico, fa seguito una seconda parte in cui viene presentata una ricerca empirica che, avvalendosi di diverse procedure di analisi testuale, esamina sistematicamente un vasto corpus di testi relativo sia alla normativa sul S.P.R. sia alla documentazione prodotta dalla società concessionaria del servizio medesimo (RAI). Alla luce dei risultati e delle ultime riforme, non possiamo non chiederci se si possa ancora parlare di S.P.R. in Italia. Alessandra Rìmano è docente di Psicologia della comunicazione sociale e di Teorie e tecniche di ricerca presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana, e del Laboratorio di analisi del contenuto presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Si occupa di tematiche relative alla sociologia, alla psicologia sociale e alla sociologia della comunicazione.
pagine: 220
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0281-0
data pubblicazione: Novembre 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto