Coniugare qualità e sostenibilità ambientale nella progettazione dei servizi
32,00 €
19,2 €
     
SINTESI
La sempre maggiore competizione sui mercati internazionali e la crescente sensibilità della collettività alle tematiche ambientali stanno spingendo le imprese di produzione e di servizi ad assumere strategie orientate al soddisfacimento dei bisogni dei clienti e di tutte le altre parti interessate. Il Quality Function Deployment (QFD) si è da anni affermato come strumento capace di progettare efficacemente la qualità dei prodotti partendo dai requisiti dei clienti. Nonostante la sua diffusione, la struttura tradizionale del QFD presenta alcuni punti di debolezza: non considera la variabile ambientale, è limitata ai soli requisiti dei clienti e non si adatta alla progettazione dei servizi. La letteratura sul QFD degli ultimi anni è ricca di molteplici evoluzioni che hanno cercato di migliorare più o meno efficacemente il metodo. Tuttavia, nessuna di queste proposte ha consentito di superare in maniera congiunta i suddetti punti di debolezza. Per soddisfare queste esigenze strutturali, gli autori presentano in questo volume il “Comprehensive QFDE for Service Organizations” (C-QFDE for Services), un nuovo strumento che combina requisiti sia di qualità che ambientali dei portatori di interesse in una struttura basata sul QFD capace di supportare la progettazione dei servizi nelle prime fasi del “Design for Environment” (DfE) e coerentemente alla norma tecnica ISO/TR 14062: 2002. Camillo De Camillis è assegnista di ricerca sulle tematiche legate all’ecologia industriale presso l’Università degli Studi di Chieti–Pescara “Gabriele d’Annunzio”. Svolge attività di audit per sistemi di gestione per la qualità e sistemi di gestione ambientale, ed è stato collaboratore esterno della CDQ Italia S.r.l., un organismo internazionale di certificazione accreditato Sincert. Andrea Raggi è professore di I fascia presso la Facoltà di Economia dell’Università “Gabriele d’Annunzio”, sede di Pescara, dove è attualmente titolare degli insegnamenti di Ecologia industriale e Analisi e valutazione dell’impatto ambientale dei prodotti e dei processi. Da tempo si occupa di ricerche relative alle interrelazioni fra attività produttive e ambiente. Nello specifico, ha compiuto studi sulla messa a punto di indici di qualità ambientale, sulla valutazione della strategicità delle tecnologie ecocompatibili, sull’evoluzione e l’applicazione di sistemi e strumenti di gestione ambientale e dell’ecologia industriale. Luigia Petti è professore associato presso l’Università degli Studi di Chieti–Pescara “Gabriele d’Annunzio”, insegna attualmente Teoria e tecnica della qualità, Sistemi di gestione e certificazione ambientale e Laboratorio di Ecologia industriale. Si occupa delle tematiche relative ai marchi ambientali e alla dematerializzazione dell’economia, soprattutto nel settore dei servizi turistici.
pagine: 272
formato: 21 x 29,7
ISBN: 978-88-548-0271-1
data pubblicazione: Ottobre 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto