Cultura della pace e gestione dei conflitti interpersonali
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
Come costruire una cultura della pace? Come imparare a trasformare i conflitti da distruttivi in costruttivi? Come passare dalla contrapposizione alla cooperazione, dall’antagonismo alla complementarità, dal contrasto al confronto? Quale contributo possono e devono dare in tal senso le istituzioni scientifiche, culturali e politiche? E che cosa possono fare i singoli individui nella quotidianità della propria vita e nell’educazione delle generazioni più giovani?Questo libro si propone di affrontare alcune delle suddette questioni partendo dall’ipotesi che vi sia una stretta connessione tra la conflittualità a livello macrosociale e la conflittualità microsociale. Per promuovere una pace effettiva e duratura è necessario operare non solo sui fattori internazionali ma anche sulle dinamiche interpersonali e intrapersonali. È appunto su queste ultime, troppo spesso trascurate nel dibattito corrente, che si è scelto di incentrare il volume. Tra i vari percorsi e metodi possibili, i contributi qui presentati si focalizzano soprattutto sui processi educativi, e in particolare sull’educazione delle competenze comunicativo–emotivo–relazionali. Ciò in funzione del ruolo centrale che esse svolgono — quando carenti — nella genesi ed evoluzione distruttiva dei conflitti e per le grandi potenzialità che esse dischiudono — quando ben sviluppate — sui piani della distensione dei conflitti e dell'integrazione delle diversità.Contributi di Viviana Benci, Enrica Brachi, Ilaria Buccioni, Enrico Cheli, Angela Fortunato, Chiara Parri.
pagine: 132
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0204-9
data pubblicazione: Luglio 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto