Percorsi di Bioetica
10,00 €
6,00 €
     
SINTESI
Chi rivolge la propria attenzione a un testo di bioetica è mosso dal desiderio, spesso inconsapevole, di essere confermato nelle proprie opzioni fondamentali, quasi un anelito a rompere il cerchio della solitudine che si prova quando si è chiamati a scelte che non possono essere demandate ad alcuno; un desiderio inconscio che sovente finisce per influenzare gli stessi studiosi di bioetica; un’insidia cui si è cercato di sfuggire. Nessuna risposta, dunque, quanto il disvelarsi di criticità nuove nel rapporto uomo/natura, il ricercare appassionato dei reali nodi problematici che il progresso della ricerca pone all’uomo dell’oggi, l’evidenziarsi della necessità quanto meno di rimodulare le categorie del pensiero scientifico, se non addirittura la possibilità di rifondarne di nuove. Nessuna risposta, quindi, ma un aiuto per affinare la capacità di porsi le domande in maniera corretta.

Anna Di Giandomenico è ricercatrice di Filosofia del diritto presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo e docente di Bioetica presso il corso di laurea di Biotecnologie del medesimo ateneo. Fra le sue pubblicazioni si ricordano Identità e bioetica, in T. Serra (a cura di), L’identità e le identità (2003); Identità e progetto, in T. Serra, L’uomo programmato (2003); Nuovi diritti o nuovo diritto?, in G. Sorgi (a cura di), Vocabulum iuris. Studi in onore di F. Mercadante (2005).
pagine: 156
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0059-5
data pubblicazione: Maggio 2005
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto