Le autostrade del mare
9,00 €
5,4 €
     
SINTESI
Le infrastrutture di trasporto, in quanto arterie del grande mercato unico, risentono di ogni strozzatura, di ogni anello mancante e dell’assenza di interoperabilità fra modi e sistemi diversi. Tali mancanze soffocano la competitività e impediscono di accedere a nuovi mercati, tenendo quindi i livelli di occupazione in Europa al di sotto del loro vero potenziale. Benché i fenomeni di congestione si concentrino soprattutto nelle zone urbane, il fenomeno si è ormai cronicizzato in tutta la rete transeuropea dei trasporti: il traffico è quotidianamente soggetto a ingorghi su oltre 7500 km di strada, pari al 10% della rete complessiva, mentre 16.000 km di strada ferrata, pari al 25% della rete, possono essere considerati vere e proprie strozzature. La saturazione di alcuni grandi assi è in parte legata ai ritardi nella realizzazione delle infrastrutture della rete transeuropea nelle zone caratterizzate da flussi troppo esigui per garantire la redditività delle infrastrutture, e questi ritardi impediscono un buon collegamento con le regioni periferiche e prive di sbocchi al mare.Un’azione di forza sulla ripartizione fra i diversi modi, ammesso che ciò sia possibile, rischierebbe tuttavia di destabilizzare il sistema di trasporto nel suo complesso e di produrre ripercussioni negative sull’economia dei paesi candidati. L’integrazione dei sistemi di trasporto di tali paesi costituisce perciò una grande sfida cui le misure proposte dovranno dare risposta.
pagine: 112
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-0048-9
data pubblicazione: Gennaio 2006
editore: Aracne
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto