I generi letterari nel tardo medioevo: contaminazione, mescolanza, normatività tra Italia e Francia
15,00 €
9,00 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
La critica romantica ha restituito un’immagine della letteratura medievale fondata sulla libertà creativa dei grandi autori e del loro rifiuto di ogni estetica normativa e di ogni criterio di genere o di stile. Se da un lato tale immagine ha permesso di valorizzare i grandi capolavori del basso medioevo, dall’altro essa mette in sordina la presenza di una riflessione sui generi e sulle forme poetiche. A partire da una pluralità di approcci che rinnovano lo studio dei generi letterari — dalla narratologia all’estetica della ricezione, dall’intertestualità alla nuova retorica — i contributi del presente volume indagano il ruolo delle coordinate di genere e di stile nella concezione, nell’interpretazione e nella ricezione dei grandi capolavori delle tre corone e di autori francesi medievali.
pagine: 172
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-3963-9
data pubblicazione: Gennaio 2021
marchio editoriale: Aracne
collana: Dulces Musae | 22
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto