Sono rimasto nel Lager
Diario di Gastone Petraglia
21,00 €
12,6 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Gastone Petraglia, sottotenente dell’Esercito Italiano, fa parte dei circa 650.000 militari italiani che, dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943, sono stati deportati verso i campi di concentramento per non aver aderito alla Repubblica Sociale Italiana e per non essere entrati nelle file della Wermacht. Catturato dai tedeschi a Podgorica (Montenegro), è internato nei campi di Leopoli (Polonia) e di Wietzendorf (Germania) con la qualifica di Internato Militare Italiano e quindi senza essere protetto dalla Convenzione di Ginevra. Il diario lasciato da Petraglia è una delle testimonianze delle vicende che coinvolsero i militari italiani che adottarono la cosiddetta “Resistenza senz’armi”, i quali hanno scelto di restare nel Lager piuttosto che collaborare con Hitler e Mussolini. Il diario riportato all’interno del volume è importante per la presenza di descrizioni storiche precise e di documenti del Lager.
pagine: 384
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-3148-0
data pubblicazione: Marzo 2020
marchio editoriale: Aracne
collana: FOR.ME | 3
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto