Viaggio e ansia del ritorno nell’Islam e nella letteratura araba
15,00 €
9,00 €
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
Il volume, nato dal lavoro comune tra il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Palermo e il Département de Langues et Cultures Etrangères dell’Université de Lorraine, raccoglie contributi che affrontano, in modo originale e con riguardo alla storia, alla letteratura e alla cultura arabe e musulmane, il tema della narrazione del viaggio (rihla, sabîl), non solo fisico, ma anche interiore, le cui forme e modi vengono considerati esemplari dall’avvento dell’Islam a oggi. Il viaggio, anche quando figurato, porta con sé ansie da separazione e inquietudine, tra cui quella del ritorno (‘awda/rujû’), e si presta a essere inteso anche come metafora della vita. Questa metafora trova particolare spazio nella storiografia e nella produzione islamiche, a cominciare dal Corano, e nella letteratura araba classica, moderna e contemporanea.
pagine: 244
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-2693-6
data pubblicazione: Agosto 2019
editore: Aracne
collana: Studi sull’Islam | 6
SINTESI
INDICE
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto