Minima mediaevalia
Saggi di filosofia medievale
21,00 €
12,6 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
«Superare il presente, ma con gli occhi rivolti al passato». Questa nota formula di Antonio Gramsci compendia efficacemente il significato sotteso ai dieci saggi raccolti nel volume. Il titolo Minima mediaevalia allude sì al carattere necessariamente non sistematico della forma saggistica prescelta, ma soprattutto a quel residuo inesauribile che, nell’arco di una ricerca pluridecennale, consente all’autore di rinvenire nel pensiero medievale riflessioni gravide di futuro. Attraverso la lettura di testi di Agostino, Tommaso d’Aquino, Meister Eckhart e Dante, vengono analizzati cinque temi principali: la relazione vicendevolmente feconda tra allievo e maestro; la polisemia del termine filosofia e la pluralità di approcci che ne derivano; l’amore come motore dell’agire umano e come legge eterna che governa il mondo; il rapporto tra Bibbia e filosofia; l’universalità della ragione in special modo nella dimensione politica dantesca. Un percorso affascinato e affascinante che non mancherà di alimentare la curiosità intellettuale del lettore.
pagine: 356
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-2338-6
data pubblicazione: Luglio 2019
editore: Aracne
collana: Flumen Sapientiae | 10
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto