Il ruolo del patrimonio culturale per lo sviluppo delle aree rurali
Un confronto tra Italia e Ungheria
30,00 €
18,00 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
Il volume indaga come la presenza dei beni culturali, in particolare del patrimonio ambientale, architettonico e delle tradizioni culturali, sia importante risorsa per lo sviluppo sostenibile delle zone rurali, dove le popolazioni locali, meno contaminate dalla modernità, ancora conservano le tradizioni e le culture del passato. La presenza di un’offerta di patrimonio culturale dettagliata e ben strutturata rappresenta, infatti, un fattore in grado di sostenere il pluralismo, la crescita culturale e facilitare la coesione sociale; è anche una condizione utile che contribuisce al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, nonché a contrastare lo spopolamento e in particolare a promuovere lo sviluppo economico del territorio. Il libro presenta i risultati di una ricerca internazionale condotta dall’autrice, nell’ambito di un progetto di cooperazione bilaterale tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’Accademia Ungherese delle Scienze. Partendo dall’analisi dei diversi processi che ruotano intorno al patrimonio culturale nei due Paesi, emergono, per i contesti di studio, criticità e potenzialità e vengono proposte forme appropriate di valorizzazione del patrimonio e di promozione del turismo culturale rurale.
pagine: 292
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-2187-0
data pubblicazione: Febbraio 2019
marchio editoriale: Aracne
editore: Gioacchino Onorati editore S.r.l. unip.
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto