Tra mito e storia antica, socialità e arte, esperienze di letteratura sette-ottocentesche in Italia
Dai fratelli Verri ai fratelli Pindemonte, da Isabella Teotochi Albrizzi ad Angela Veronese
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
I decenni disposti fra XVIII secolo e XIX costituiscono per la cultura italiana (e, in generale, per la cultura europea) un periodo assai intenso, nel quale si sfiorano o confondono nostalgie neoclassiche e desideri di nuovi orizzonti di poesia, memorie d’antico riscoperte e riformulate nel contatto con la natura, contaminazioni fra la letteratura e altre arti.
Di tale varietà il volume intende offrire un’esemplificazione, proponendo saggi, riuniti in tre ambiti tematici differenti – il Settecento dei fratelli Verri; Canova, Isabella Teotochi Albrizzi e i fratelli Pindemonte; la poesia di ispirazione pastorale – dedicati ad autori e ad opere che si situano nei punti nevralgici che potremmo chiamare ‘dell’incrocio’: incrocio fra passato e presente, incrocio fra le lingue, incrocio fra i generi.
pagine: 148
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-1534-3
data prevista: Settembre 2018
editore: Aracne
collana: La letteratura nella storia | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto