Rigenerare territori fragili
Strategie e progetti
20,00 €
12,00 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
L’Italia è un Paese fragile. La drammaticità delle cronache ricordano quotidianamente l’elevato livello di esposizione al rischio di città e territori. Nonostante le evidenze empiriche, i temi della sicurezza e del rischio ambientale restano relegati all’interno di pratiche inefficaci, orientate da saperi autonomi e settoriali. La prospettiva della rigenerazione delle aree fragili afferma, al contrario, l’importanza della dimensione strategica e territoriale delle politiche di messa in sicurezza del Paese. Assumono centralità i temi della multiscalarità dei livelli decisionali e dei piani d’azione, della governance e della partecipazione multilivello, della qualità dello spazio pubblico inteso come infrastruttura di supporto per l’attivazione di processi di innovazione sociale e culturale dello spazio urbano. Tutto ciò richiede un radicale ripensamento degli statuti disciplinari ma, soprattutto, un progetto politico e culturale che riscatti un modello di sviluppo insostenibile che non ha alcuna cura degli equilibri geo-ambientali. I contributi contenuti nel libro offrono un punto di vista, parziale e provvisorio, su queste complesse problematiche. Il caso di studio (Castelnuovo Vomano) è un contesto di piccola taglia che dimostra, tuttavia, come la risoluzione integrata dei problemi ambientali causati da un processo di urbanizzazione disordinato possa migliorare la qualità complessiva del sistema urbano e territoriale.
pagine: 180
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-255-1322-6
data pubblicazione: Marzo 2018
editore: Aracne
collana: Esempi di architettura | 46
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto