Sinteticità e chiarezza degli atti processuali
20,00 €
12,00 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
L’opera affronta il tema, di estrema attualità, della sinteticità e chiarezza degli atti processuali, disciplinato anche negli ordinamenti giuridici d’oltralpe. Diversi fattori hanno contribuito a determinare un allungamento, spesso a dismisura e non giustificato, della lunghezza degli atti e un contestuale difetto di chiarezza, pregiudicando l’azione difensiva. Il discorso deve riguardare al contempo sia gli atti delle parti sia i provvedimenti del giudice con necessità, per entrambi, di prevedere normativamente un nuovo requisito di contenuto–forma, rappresentato dalla sinteticità e chiarezza. La nuova previsione deve essere garantita anche con l’adozione di un adeguato apparato sanzionatorio, da applicare nel caso di mancato rispetto.
pagine: 336
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-1114-7
data pubblicazione: Marzo 2018
editore: Aracne
collana: Studi di diritto processuale civile e di diritto comparato | 10
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto