Marina italiana e geopolitica mondiale
Il ruolo della flotta, la potenza e le trasformazioni alla fine della grande guerra
13,8 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Le innovazioni tecnologiche dell’800 avevano portato radicali trasformazioni economico–industriali. La necessità di assicurare continui flussi di rifornimento costrinse le potenze a dotarsi di flotte capaci di garantire la sicurezza dei trasporti. Così le marine mercantili e militari divennero il pilastro principale delle potenze e della loro politica. La Grande Guerra aveva confermato la supremazia della talassocrazia sulla tellurocrazia. In quest’ottica il volume analizza la politica estera italiana negli anni successivi all’inutile strage in un mondo dove il Mediterraneo, arteria importantissima per il commercio, giocherà un ruolo fondamentale nella geopolitica mondiale.
pagine: 332
formato: digitale
ISBN: 978-88-255-0602-0
data pubblicazione: Novembre 2017
editore: Aracne
collana: Nazionalismi, storia internazionale e geopolitica | 9
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto