Quando non ci sarò più...
Amore, educazione e fede nel testamento di una madre
8,00 €
4,8 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
Nel panorama offerto dal fenomeno “scrittura femminile” nell’Inghilterra del XVII secolo si accampa un genere testuale assai interessante per le indubbie implicazioni antropologiche e culturali che rivela: si tratta dei mothers’ advice books, una produzione che si qualifica dal punto di vista educativo per la decisa volontà di fornire criteri, norme, indicazioni e di trasmetterle attraverso un canale pedagogico e comunicativo privilegiato quale l’asse della relazione madre–figlio. In queste opere vi sono elementi comuni: in particolare è forte la rilevanza dell’apporto dovuto alla fede religiosa che rende questi scritti decisamente orientati verso la pratica devozionale; l’importanza del ruolo materno, avvertito in maniera consapevole e sentito come un dovere primario da esplicare con tutte le proprie energie; la sensazione di lasciare un’eredità spirituale che assuma il valore di “testamento” e dunque rivesta i criteri di un’indiscutibile compulsività nei confronti del propri figli. L’opera analizza il piccolo advice book di Elizabeth Joscelin (di cui si fornisce la prima traduzione in italiano), scritto nel 1622, durante i mesi della sua prima gravidanza che doveva costarle la vita. Il testo si configura come una testimonianza dell’amore che una madre prova per il suo bambino, ancor prima di vederlo nascere, insieme al realistico timore di non sopravvivere al parto.
pagine: 116
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-0342-5
data pubblicazione: Maggio 2017
marchio editoriale: Aracne
collana: Donne nella storia | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto