Crisi
13,00 €
7,8 €
Karin Boye
Traduzione di Enrico Tiozzo
Area 10 – Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
     
SINTESI
Karin Boye, nata a Göteborg nel 1900 e morta suicida ad Alingsås nel 1941, è considerata la maggiore scrittrice svedese della prima metà del Novecento, a fianco di Selma Lagerlöf, di oltre quaranta anni più anziana e attiva già nell’Ottocento. Nota al pubblico soprattutto per la sua ampia produzione lirica, Karin Boye si è distinta però anche nella narrativa, con cinque romanzi pubblicati tra il 1931 e il 1940, e nella saggistica, profilandosi come una delle voci più originali e significative nel dibattito culturale e letterario degli anni ’30 in Svezia. Crisi, la sua opera più autobiografica, è ambientata a Stoccolma all’inizio degli anni ’20, durante un anno di studi compiuti all’Istituto Magistrale femminile, ed è la cronaca di una drammatica resa dei conti con i pregiudizi della morale borghese e con i valori etici della religione nel momento della scoperta della propria diversità sessuale.
pagine: 240
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-0253-4
data pubblicazione: Aprile 2017
marchio editoriale: Aracne
editore: Gioacchino Onorati editore S.r.l. unip.
collana: Ombre e luci del Nord | 11
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto