Demografia dei conflitti armati
I casi del Ruanda e della Bosnia
14,00 €
8,4 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Il rapporto tra dinamiche demografiche e conflitti rappresenta uno degli aspetti più controversi della demografia politica. L’incremento della popolazione tra gli anni Sessanta e Settanta del Novecento e la regionalizzazione dei conflitti hanno riacceso l’interesse sulla relazione tra crescita demografica e capacità di carico del pianeta, con un maggiore interesse nei confronti delle variabili dipendenti e indipendenti che interagiscono con la popolazione e i conflitti. Prendendo in esame le guerre in Ruanda e in ex Jugoslavia, il volume analizza le più dibattute cause di stress demografico: la densità della popolazione in contesti di scarsità di risorse e i differenziali di crescita etnica in contesti istituzionali fragili.
pagine: 156
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-0252-7
data pubblicazione: Dicembre 2018
editore: Aracne
collana: Globolitical | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto