Curbanismo
La curva del crimine nell'urbanesimo
22,00 €
13,2 €
Romina Fucà
Presentazione di Andrea Malizia
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Il volume solleva importanti questioni sulle manifestazioni di devianza nella città attraverso l’evidenziazione di una serie di esperienze internazionali che indagano la città nei suoi molteplici aspetti per valutare la distanza, quando non la dismisura, da quanto stabilito da agende pubbliche e pianificatori. Dal macro delle grandi questioni (la megalopoli, per fare un esempio) si scende sino al micro delle testimonianze dei residenti, quando c’è da fare i conti con un’esplosione di violenza imprevista, o quando sacche di povertà e di esclusione oltrepassano un confine che implica la stessa non–sopravvivenza urbana. La prevenzione del crimine tramite progettazione ambientale e i suoi fautori ampliano il campo di osservazione nella città, di modo che tematiche di inclusione sono alternate a misure di polizia restrittive; interventi di salvaguardia del costruito sono mescolati a roccaforti inaccessibili (le cosiddette gated communities). Curb è in anglosassone un verbo che denota insieme un concetto eterogeneo ma individuabile, seccante e necessario all’approfondimento del “cosa non va” nell’urbanesimo.
pagine: 356
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-0002-8
data pubblicazione: Aprile 2017
editore: Aracne
collana: CBRNe Book Series | 5
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto