Modelling e decision making
Il caso di "disastro naturale” all’università
24,00 €
14,4 €
Romina Fucà
Presentazione di Serena Cubico
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Abbiamo la capacità di essere coerenti con i progetti di crescita e responsabilità appresi entro gli studi universitari quinquennali e gli schemi di decision making individuale e di gruppo che si sperimentano in un contesto istituzionale quale quello universitario? Il volume risponde a questa domanda mettendo in evidenza come possedere strumenti per essere pronti in situazioni emergenziali e inattese; permette di esplorare un ampio raggio di questioni istituzionali e situazionali che influenzano il beneficio che l’appartenenza all’Università può produrre su individui. Vengono elencati modelli europei di gestione dell’attività universitaria che analizzano lo sviluppo del Processo di Bologna e dei suoi cambiamenti paradigmatici, oltreché casi che si rifanno alla choice analysis and modelling, mettendo in rilievo come performance, negoziazione, interdipendenza e decisione siano spesso fattori flessibili e intercambiabili. L’analisi possiede infine la finalità di sottolineare come l’apprendimento non sia un processo lineare che consiste di distinte cornici di qualificazione, bensì un processo di integrazione di unità individuali entro opportunità collettive amplificate dall’istituzione di provenienza, in un orizzonte sempre più accorciato dalle attuali condizioni socioeconomiche che spesso vincolano prerequisiti e successive opportunità occupazionali dei giovani laureati.
pagine: 316
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-0001-1
data pubblicazione: Ottobre 2017
editore: Aracne
collana: CBRNe Book Series | 6
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto