Radhouan Ben Amara
Tozeur, 25/02/1953
Università degli Studi di Cagliari
Dipartimento di Filologie e Letterature Moderne
Comune di Cagliari

Radhouan Ben Amara si occupa di letteratura comparata, in particolare di letterature Inglese, Francese, Araba e Nord africana, di linguistica e Teoria della Traduzione. Ha pubblicato diversi saggi sulla letteratura di viaggio, con particolare riferimento al deserto nei vari testi orientali e occidentali, ai concetti di spostamento, di locazione, di alterità ed estraneità. Nell'ambito della letteratura francofona e in particolare la letteratura maghrebina, si è occupato della questione del bilinguismo, della migrazione testuale, del silenzio dei poliglotti, della Diaspora, della corporalità e la questione dello straniero. Ha partecipato e organizzato convegni nazionali e internazionali sull'esilio e le isole, sulla letteratura come luogo di riconciliazione delle differenze, sul corpo e la lingua nella letteratura. Si è inoltre occupato a lungo su temi relativi alla traducibilità e all'interpretazione, sulla sovversione testuale come archivio e monumento, sulla memoria coloniale nella letteratura di viaggio. In ambito anglistico, ha pubblicato saggi sul concetto di follia nelle Tragedie di Shakespeare, su la poesia di T.S. Eliot. Ha pubblicato anche un libro sulla disintegrazione e la crisi di gradazione in King Lear di W. Shakespeare.E' attualmente impegnato su ricerche relative alla Città e Memoria, e alla Sparizione delle lingue.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto