Mariano Pernetti
Polla, 12/12/1963
Seconda Università degli Studi di Napoli
Dipartimento di Ingegneria Civile, Design, Edilizia e Ambiente

Il prof. ing. Mariano Pernetti si è laureato a pieni voti in Ingegneria Civile presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II” nel 1989. Nel febbraio 1995 è stato nominato Dottore di Ricerca in Ingegneria dei Trasporti VII Ciclo presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” presentando una tesi dal titolo “Studio analitico della collisione dei veicoli pesanti contro le barriere di sicurezza stradali”. Nel triennio 2000-2002 è stato ricercatore di Costruzione di Strade, Ferrovie ed Aeroporti presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Napoli “Federico II”. Al momento è professore associato e confermato e docente ufficiale del corso di Costruzione di Strade, Ferrovie ed Aeroporti (ICAR-04) presso la Facoltà di Ingegneria della Seconda Università degli Studi di Napoli. I suoi interessi di ricerca vertono prevalentemente sulla sicurezza stradale ed in particolare sui sistemi di sicurezza passiva quali barriere di sicurezza, terminali, attenuatori d’urto etc. Si è inoltre anche occupato delle problematiche connesse al calcolo delle sovrastrutture, con riferimento a quelle da ponte, quelle rigide, a masselli autobloccanti, quelle ferroviarie per l’alta velocità ed all’impiego dei miscele argilla-calce, alla manutenzione delle pavimentazioni ad alla sicurezza stradale, sviluppando diversi studi sul comportamento dei guidatori anche con approcci basati sulla micro-simulazione e l’ausilio di simulatori di guida. È membro di diversi comitati scientifici nazionali ed internazionali ed autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali. È inventore di 8 brevetti di cui 7 già concessi ed 1 in depositato. È autore unico di un libro sulla protezione dei margini stradali.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto