Luciano Zani
Roma, 22/02/1950
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche

Professore ordinario di Storia Contemporanea presso la Sapienza Università di Roma. È stato Preside della Facoltà di Sociologia della stessa università per tre anni dal 1° novembre 2008. È membro del collegio dei docenti del Dottorato di “Scienze sociali applicate” del Dipartimento di Scienze Sociali ed economiche della Sapienza Università di Roma. Fa parte del Consiglio Scientifico delle riviste «Mondo contemporaneo» e «Nuova Rivista Storica». Socio della Sissco. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Fascismo e comunismo: rivoluzioni antagoniste, in E. Gentile (a cura di), Modernità totalitaria. Il fascismo italiano (2008); Resistenza a oltranza. Storia e diario di Federico Ferrari, internato militare italiano in Germania (2009); Le ragioni del “No!”, in «La Critica sociologica», n. 170, estate 2009; Crisi del liberalismo e del parlamentarismo nel Senato italiano, in E. Gentile-F. Lanchester-A. Tarquini (a cura di), Alfredo Rocco: dalla crisi del parlamentarismo alla costruzione dello Stato nuovo, Roma, Carocci, 2010; Il cavallo e la torre: bilancio di una vita tra “descrizione e prescrizione”, in A. Andreoni – E. Pugliese (a cura di), Vittorio Foa e le trasformazioni della società italiana, Ediesse, Roma 2011; Il fascismo e la città, in Storia di Cremona. Il Novecento, Bolis Edizioni, Cremona, 2013; Luigi Albertini, in Dizionario del Liberalismo italiano, vol II, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014; Giolitti ebbe da Croce in vita quell'omaggio che il re gli negò in morte, "Nomos", 3.2015; Reduce tra re e duce, in S. Frontera, Il ritorno dei militari italiani internati in Germania, Aracne, Roma, 2015; curatela e introduzione a Il "NO!" al lavoro li ha resi liberi. Il caso dei 360 militari italiani internati a Colonia, ANRP. Roma, 2016.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto