Giovanni Romeo
Università degli Studi di Napoli “Federico II”
Dipartimento di Discipline Storiche “Ettore Lepore”

Giovanni Romeo insegna Storia moderna presso l’Università degli Studi “Federico II”, dopo aver insegnato per molti anni Storia della Chiesa nella stessa università. Oggetto principale delle sue attività scientifiche è la storia religiosa dell’età moderna, con particolare riferimento alla fisionomia e alle strategie repressive dell’Inquisizione romana nell’Italia del Cinque-Seicento. Ha contribuito con molte monografie e parecchi saggi, frutto di pazienti scavi archivistici, ad approfondire svariati aspetti della storia dell’intolleranza religiosa nell’Italia della Controriforma, dalla caccia alle streghe al ruolo di vescovi e inquisitori nell’Italia tridentina, dal governo spirituale dei condannati a morte nelle ore che precedono l’esecuzione alla repressione del concubinato, dalle dinamiche della confessione dei peccati ai rapporti tra medicina e pratica esorcistica. Gli ultimi suoi lavori (Clero criminale. L’onore della Chiesa e i delitti degli ecclesiastici nell’Italia della Controriforma, Laterza 2013 e la ricchissima antologia cinquecentesca con lo stesso titolo che sarà accessibile on line tra qualche giorno, in open access, da FedOA Press, l’Archivio istituzionale della Università degli Studi Federico II), scritti a quattro mani con M. Mancino, sono dedicati a un problema storico pressoché inesplorato: il trattamento dei crimini comuni del clero nell’Italia del Cinque-Seicento.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto