Francesco Saverio Trincia
Roma, 09/01/1946
Sapienza Università di Roma
Dipartimento di Filosofia

Francesco Saverio Trincia, ordinario di Filosofia morale al Dipartimento di filosofia della “Sapienza” Università di Roma ha studiato la filosofia del diritto di Hegel e il giovane Karl Marx, ha poi rivolto i suoi interessi a Martin Heidegger e ad alcuni dei principali filosofi italiani del Novecento (Giovanni Gentile, Galvano Della Volpe, Antonio Gramsci, Romolo Murri). Nell'ultimo decennio ha concentrato il proprio lavoro scientifico su Sigmund Freud, su Edmund Husserl e sul rapporto tra fenomenologia e psicoanalisi. Costantemente invitato in Italia e all'estero (dagli Stati Uniti, alla Francia, alla Germania) per convegni e seminari. Costante è stato il suo interesse per le questioni di filosofia morale e politica e per i temi della bioetica. Tra le principali opere pubblicate negli ultimi cinque anni vanno ricordate Il governo della distanza. Etica sociale e diritti umani (Milano 2004); Perspectives sur le sujet. Prospettive filosofiche sul soggetto (in collaborazione con Stefano Bancalari) (Hildesheim 2006); Husserl, Freud e il problema dell'inconscio (Brescia 2008); Etica e bioetica (Milano 2008); Guida alla lettura della «Crisi delle scienze europee» di Husserl (Roma-Bari 2012) e il volume in corso di stampa Freud, un profilo. Tra i saggi principali sono da segnalare: "Il problema di una scienza del mondo della vita", in Atti del convegno di Pisa su Problemi attuali della fenomenologia. Mondo della vita e sintesi passiva (a cura di A. Ferrarin) (Pisa 2006); The ethical imperative in Edmund Husserl, «Husserl Studies», 2007; La filosofia della pulsione in Sigmund Freud, «La Cultura», 3, 2007, Freud e la filosofia (Brescia 2010).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto