Eva Picardi
Reggio Calabria, 16/01/1948
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Dipartimento di Filosofia e Comunicazione (FILCOM)

Eva Picardi insegna Filosofia del linguaggio presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Alma Mater Studiorum/Università di Studi. Ha compiuto i suoi studi presso le Università di Bologna e di Oxford. È stata Visiting Professor presso le università Erlangen,Helsinki, Bielefeld e Oxford (All Souls College). È stato co-direttore delle rivista “Lingua e Stile”, ed è attualmente membro del comitato di consulenza delle riviste “Iride”, “The European Journal of Philosophy”, “History of Analytic Philosophy”.
È autore di studi intorno alla storia della logica (Port-Royal, Frege, Kerry, Russell, Peano), alla filosofia del linguaggio e alla logica filosofica (Quine, Davidson, Dummett, Wittgenstein). Fra le sue pubblicazioni principali, oltre a numerosi articoli e saggi in lingua inglese e tedesca, vi sono Assertibility and Truth. A Study of Fregean Themes (Bologna, CLUEB 1981), Linguaggio e analisi filosofica. Elementi di filosofia del linguaggio (Bologna, Patron 1992), La chimica dei concetti (Bologna, Il Mulino, 1994), Le teorie del significato (Bari-Roma, Laterza, 1999). Ha curato la traduzione e l’edizione italiana degli Scritti postumi di Gottob Frege (Napoli, Bibliopolis, 1987), e, insieme a Carlo Penco, ha curato l’edizione italiana del volume Gottob Frege, Senso, funzione e concetto (Roma-Bari, Laterza, 2003). Insieme ad Annalisa Coliva ha curato il volume Wittgenstein Today (Padova, Il Poligrafo, 2004). Insieme a Carlo Penco è curatrice dell’edizione e della traduzione della raccolta di opere, articoli, scritti postumi e lettere di Gottlob Frege, Logica, pensiero e linguaggio di prossima pubblicazione.
I suoi lavori più recenti riguardano la nozione di colorazione in Frege e nella semantica contemporanea, il ruolo del principio del contesto nella filosofia del linguaggio di Frege e di Wittgenstein, la teoria della predicazione in Davidson e Frege, la discussione delle nuove tendenze del pragmatismo americano, con riferimento all’opera di Rorty, Brandom, Davidson e Putnam.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto