Eugenio De Marco
Università degli Studi di Milano
Dipartimento Giuridico-Politico

Laureato in Giurisprudenza nell’Università degli Studi di Roma nel luglio 1967 con il massimo dei voti e la lodeAttuale qualifica universitaria: professore ordinario nel settore scientifico-disciplinare “Istituzioni di diritto pubblico” nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano dall’a.a. 1997-98

Precedenti qualifiche universitarie:
Assistente ordinario presso la cattedra di Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Roma (dall’aprile 1971 fino alla nomina a professore associato); professore associato di Istituzioni di diritto pubblico (prima tornata di idoneità) nella Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (dall’a.a. 1982-83 fino alla nomina a professore straordinario); professore straordinario di Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Trieste (dall’a.a. 1986-87 all’a.a. 1989-90, con nomina ad ordinario trascorso il triennio di straordinariato); professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II” (dall’a.a. 1990-91 all’a.a. 1996-97)

Principali altri corsi di insegnamento svolti per incarico, supplenza o affidamento presso Università o altre istituzioni:
Diritto pubblico dell’economia presso la sede universitaria di Cassino (dall’anno accademico 1974-75 all’a.a.1978-79); Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Trieste (dall’a.a. 1979-80 all’a.a.1982-83) e Diritto costituzionale italiano e comparato nella medesima Facoltà (a.a. 1989¬90); Diritto di polizia presso la Scuola di specializzazione di diritto penale e criminologia della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” (dall’a.a. 1983-84 all’a.a. 1985-86); “Negoziazione legislativa e centri di influenza” nel Corso di studi superiori legislativi della Scuola di Scienza e tecnica della legislazione, istituita in Roma dall'ISLE -Istituto per la documentazione e gli studi legislativi (dal 1988-89 al 1994-95); Istituzioni di diritto pubblico (aa.aa. 1995-96 e 1996-97) e Diritto costituzionale italiano e comparato (a.a. 1996-97) presso l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli; Diritto amministrativo – corso progredito (a.a. 1998-99), Diritto regionale e degli enti locali (dall’a.a. 2000-01 all’a.a. 2003¬04), Diritto pubblico, con elementi di diritto pubblico comparato (negli aa.aa. 2004-05, 2005¬2006, 2006-2007, 2007-2008 per affidamento, svolgendo invece per attribuzione l’insegnamento di Diritto costituzionale regionale – corso avanzato) nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano; Diritto costituzionale regionale (nell’a.a. 2008¬2009) e Ordinamento costituzionale e diritto regionale – modulo “Ordinamento costituzionale”– nella medesima Facoltà (nell’a.a. 2009-2010).

Cariche accademiche ricoperte e funzioni direttive e organizzative svolte in strutture universitarie e di Facoltà:
Presidente del Corso di laurea in Scienze politiche dell’Università degli Studi di Trieste (a.a. 1989-90); coordinatore della sezione di Scienze giuridiche, storia delle istituzioni e delle dottrine, costituita nell’ambito del Dipartimento di Scienze dello Stato dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (a.a. 1996-97); direttore del Dipartimento giuridico-politico dell’Università statale di Milano per il triennio accademico 1998-2001, con conferma nella carica per il successivo triennio 2001-04; coordinatore del Corso di laurea specialistica in “Istituzioni e sistemi di governo delle autonomie territoriali”, attivato nella Facoltà di Scienze politiche dell’Ateneo milanese nell’a.a. 2003-04; coordinatore (per i trienni accademici 2003-2006 e 2006-2009) del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale con sede nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università statale di Milano e, quale coordinatore del predetto Dottorato, componente del Consiglio direttivo della Scuola di Dottorato in Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Milano istituita a partire dall’a.a. 2005-2006; presidente del Consiglio di coordinamento didattico del corso di laurea in Scienze politiche e del corso di laurea magistrale in Scienze politiche e di governo – eletto per il triennio accademico 2007/2010, a decorrere dal 1° aprile 2008 – e in quanto tale componente della Giunta della Facoltà di Scienze politiche; coordinatore della sezione di Diritto pubblico generale del Dipartimento giuridico-politico, eletto nel dicembre 2008; di nuovo direttore, con elezione nell’ottobre 2010, del Dipartimento giuridico-politico dell’Università statale di Milano per il triennio accademico 2010-2013, con durata della carica fino al maggio del 2012, alla data di cessazione del Dipartimento giuridico-politico e della costituzione del nuovo Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici a seguito della “riforma Gelmini”.; presidente di commissioni e gruppi di lavoro istituiti nella Facoltà di appartenenza dell’Università di Milano (in particolare: presidente, negli anni accademici 1999-2000 e 2000-01, della commissione per la verifica dei crediti formativi; presidente, nominato nell’a.a. 2002-03, della commissione per l’incentivazione dell’impegno didattico).

Principali altri incarichi, designazioni e partecipazioni:
Partecipazione, nel 1985, ad una ricerca sulla “costituzione economica” condotta dall’ISLE per la Commissione bicamerale per le riforme istituzionali (“Commissione Bozzi”); partecipazione, nel 1999, come rappresentante dell’Università degli Studi di Milano – insieme ai rappresentanti degli altri due grandi Atenei milanesi, la Cattolica e la Bocconi, e dell’Università degli Studi di Bologna, nella persona del suo stesso Rettore, prof. Fabio Roversi Monaco – di un apposito gruppo di direzione scientifica per l’attivazione di un Osservatorio regionale sulla riforma amministrativa e sul federalismo, istituito a seguito di una convenzione tra il Centro di ricerca interuniversitario per i servizi di pubblica utilità alla persona (CRISP) e la Regione Lombardia; componente del direttivo dell’Associazione italiana dei costituzionalisti per il triennio 2000-2003; partecipazione nel 2003 con proprio contributo ad un volume collettaneo, che ha raccolto scritti di accademici di diverse Università europee, per il venticinquesimo anniversario della Costituzione spagnola su invito del prof. Francisco Fernandez Segado, ordinario di Diritto costituzionale nella Universidad Complutense de Madrid; responsabile scientifico dell’Unità di ricerca locale, PRIN 2005, su “L’accessibilità dei siti internet (‘web usability’) delle pubbliche amministrazioni tra democrazia e decentramento”; componente, nel corso degli anni, di commissioni giudicatrici di concorsi a professore universitario (di prima fascia a Milano, Cagliari e Salerno; di seconda fascia a Torino, a Milano e all’Università “Parthenope” di Napoli), nonché di altre commissioni di concorso tra le quali quella per referendario alla Corte dei Conti (1990).
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto