Carmela Galdi
Salerno, 03/07/1966
Università del Sannio di Benevento
Dipartimento di Ingegneria - D.I.N.G.
Sede 2

Carmela Galdi è professore associato del settore scientifico disciplinare Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi del Sannio di Benevento. Si è laureata con lode in Ingegneria Elettronica nel dicembre 1992, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” dove, nel 1997, ha anche conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica ed Informatica, discutendo una tesi sui modelli statistici per il segnale radar retrodiffuso dalla superficie marina. Nel febbraio 2000 è stata nominata nel ruolo di ricercatore universitario presso l’Università degli Studi del Sannio di Benevento dove, dal febbraio 2005, ricopre il ruolo di professore associato. E’ Presidente del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica per l’Automazione e le Telecomunicazioni ed è delegata del Preside per le attività di orientamento della Facoltà di Ingegneria.
Dopo aver lavorato, nel 1993/94, presso Alcatel Italia divisione Face, ha cominciato il dottorato di ricerca, e nel periodo 1995-1998 ha trascorso diversi periodi di studio e di ricerca all’estero: presso Signal Processing Division, University of Strathclyde, Glasgow (UK), occupandosi di elaborazione e codifica di immagini telerilevate mediante trasformata wavelet; poi presso Electronic Engineering Department, University College London (UK), per attività di ricerca relative alla modellizzazione statistica del segnale radar retrodiffuso da parte di superfici naturali, e presso Defence Evaluation and Research Agency (DERA) di Malvern (UK), nell'ambito del progetto “CFAR algorithms for compound Gaussian clutter” in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Elettronica di Napoli.
A partire da febbraio 2000 è stata docente, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università del Sannio, di diversi insegnamenti del settore Telecomunicazioni, sia per i corsi di laurea triennale e specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni che per il corso di laurea triennale di Ingegneria Informatica. Attualmente è docente degli insegnamenti di Trasmissione Numerica, di Elaborazione Numerica dei Segnali e di Elaborazione Statistica dei Segnali. E’ stata coautrice, con il prof. Ernesto Conte dell’Università di Napoli “Federico II”, del libro “Fenomeni Aleatori”, pubblicato da Aracne, Roma. E’ stata relatrice di numerose tesi di laurea e laurea specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni, in cui sono stati affrontati ed analizzati diversi problemi di elaborazione dei segnali e di modelli statistici per applicazioni di telerilevamento.
Gli interessi scientifici di Carmela Galdi ricadono prevalentemente nell’ambito dell’elaborazione statistica dei segnali, con applicazione alla rivelazione radar e al telerilevamento; in particolare, le attività di ricerca sono focalizzate sullo studio di tecniche di elaborazione di dati telerilevati per la rivelazione di anomalie termiche e per l’estrazione di informazioni relative alla superficie terrestre e marina, nonché per la stima della concentrazione di gas traccia in atmosfera. La maggior parte delle attività svolte vede privilegiati gli aspetti metodologici e di base su cui si innestano successivamente i numerosi risvolti applicativi.
I temi oggetto della ricerca sono

− Elaborazione di dati MODIS per la rivelazione di anomalie termiche sulla superficie terrestre.
− Riflettometria GNSS per il telerilevamento della superficie marina.
− Stima delle concentrazioni di gas traccia in atmosfera a partire da dati telerilevati.

Carmela Galdi ha collaborato con il National Oceanography Centre, Southampton, (NOCS), UK, per lo studio di sistemi bistatici di riflettometria satellitare della superficie marina. Nell’ambito di tale collaborazione, è stata relatrice di una tesi di laurea specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni, sviluppata in parte presso i laboratori del NOCS, ed è stata nominata membro di un panel di dottorato presso l’Università di Southampton per la supervisione delle attività di ricerca sullo stesso tema.
È coinvolta attivamente nelle attività di ricerca dei progetti FIRB-CMCC (Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici), sviluppate all’interno del Centro Interdipartimentale di Tecnologie per la Diagnostica Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile (TEDASS), dell’Università degli Studi del Sannio.
Ha partecipato alle attività di progetto e installazione del centro Marsec di Benevento, Mediterranean Agency for Remote Sensing and Environmental Control, e porta avanti diverse attività di collaborazione scientifica con il centro, seguendo in particolare le problematiche legate all’individuazione di incendi e anomalie termiche; ha collaborato con lo Space Science Engineering Centre, University of Wisconsin, Madison, nel coordinamento di attività per la ricezione diretta di dati satellitari tramite la stazione terrestre del Marsec di Benevento.
Ha fatto parte del comitato organizzatore della missione EAQUATE (European AQUA Termodinamic Experiment) nel 2004; la missione ha ricevuto nel 2009 il group achievement award “for outstanding achievement in conducting EAQUATE including deployment of the NAST-I instrument aboard the Proteus aircraft” dalla NASA. Ha partecipato all’organizzazione dell’International NASA EOS/NPP Direct Readout Meeting, tenutosi presso il Marsec di Benevento dal 3 al 6 ottobre 2005, ed ha fatto parte della Conference Board per l’organizzazione della conferenza internazionale 2008 IEEE Radar Conference, tenutasi a Roma, dal 26 al 30 maggio 2008.Carmela Galdi partecipa alle attività di revisione per diverse riviste scientifiche, tra cui Signal Processing Journal, Elsevier, EURASIP Journal on Applied Signal Processing, Signal, Image and Video Processing, Springer, IEEE Communications Letters, IEEE Transactions on Aerospace and Electronic Systems, IEEE Transactions on Signal Processing.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto