Luigi Ascione
Portici, 09/07/1950
Università degli Studi di Salerno
Dipartimento di Ingegneria Civile (DICIV)

Il prof. Luigi Ascione è nato a Portici (Napoli) il 09/07/1950.
Si è laureato con lode il 27/07/1972 in Ingegneria Civile presso l’Università di Napoli.
Dal 1973 al 1980 è stato Assistente di Ponti presso l’Università della Calabria.
Dal 1980 al 1986 è stato Professore Associato di Scienza delle Costruzioni presso l’Università della Calabria.
Dal 1986 è Professore Ordinario di Scienza delle Costruzioni presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Salerno.
È autore di pubblicazioni scientifiche sui seguenti temi:
— stabilità dell’equilibrio e comportamento post-critico di strutture elastiche;
— analisi sperimentale dei materiali e delle strutture;
— meccanica di strutture con vincoli unilaterali;
— meccanica di strutture realizzate con materiali compositi fibrorinforzati;
— rinforzo di strutture di c.a. con sistemi FRP (Fiber Reinforced Polymer).
È autore dei seguenti testi didattici:
L. Ascione, A. Grimaldi; Elementi di Meccanica dei Continui, Liguori Editore, Napoli, (1989);
L. Ascione, Sulla Statica delle Travi e dei Sistemi di Travi, Liguori Editore, Napoli, (Volumi I, II, III, 2001);
L. Ascione, Sulla statica delle travi in parete sottile, CUES, Salerno, (1999);
L. Ascione, Problemi elastostatici piani nelle deformazioni e nelle tensioni, CUES, Salerno, (2009);
L. Ascione, L. Feo, F. Fraternali; Appunti sul metodo degli elementi finiti, CUES, Salerno, (2009);
L. Ascione, L. Feo, F. Fraternali; Appunti sulla teoria delle piastre, CUES, Salerno, (2009);
L. Ascione, A. Giordano; Riabilitazione strutturale con materiali compositi fibrorinforzati, Polipress, Milano, (2009);
L. Ascione, Elementi di Scienza delle costruzioni, CUES, Salerno, (2011).
Ha coordinato la collana di Istruzioni emanate negli ultimi anni (2005-2007) dal CNR sull’impiego strutturale dei materiali compositi.
In campo internazionale è convenor del Gruppo di lavoro n° 4 (WG4) del CEN/TC 250 “Fibre Reinforced Polymers” che ha come obiettivo la redazione di un Eurocodice sull’impiego strutturale dei materiali compositi fibrorinforzati.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto